l’endometriosi è una malattia autoimmune?

La donna con endometriosi ha spesso i tipici anticorpi delle malattie autoimmuni: significa che l’endometriosi è una malattia autoimmune? Lo confermerebbe l’infiammazione esagerata che provoca. Ma l’endometriosi non ha un anticorpo specifico da misurare. E non risponde ai trattamenti noti per l’immunità.

l'endometriosi è una malattia autoimmune?

La medicina se lo chiede da tempo: l’endometriosi è una malattia autoimmune? Fino a qualche tempo fa, pensava di.

I primi studi si concentravano sugli anticorpi. Molte donne con endometriosi hanno anticorpi tipici delle malattie autoimmuni. Quindi si deduceva, a ragione o a torto, che anche l’endometriosi fosse una malattia autoimmune.

Secondo uno studio del 1987 una buona percentuale di donne con endometriosi è positiva a:

  • anticorpi antinucleo (sono anticorpi che l’organismo produce contro se stesso)
  • lupus anticoagulante
  • autoanticorpi per immunoglobuline G (IgG) e M (IgM)
  • livelli particolarmente alti di immunoglobine (soprattutto IgG)

In più, l’endometriosi sembra attivare in maniera abnorme le cellule B policlonali: un’altra classica caratteristica della malattia autoimmune.

Una più recente review del 2012 risponde alla domanda: l’endometriosi è una malattia autoimmune? Probabilmente no. Forse solo per coincidenza, essendo molto diffusa, si trova a coesistere con altre patologie autoimmuni (come il lupus eritematoso sistemico, l’artrite reumatoide e la tiroidite autoimmune). In realtà, all’endometriosi manca una caratteristica fondamentale delle patologie autoimmuni: non ha un autoanticorpo specifico da misurare. E non risponde ad alcun trattamento noto per l’autoimmunità.

endometriosi autoimmune? l’infiammazione non è una prova

Secondo uno studio del 2015, l’endometriosi potrebbe essere una malattia autoimmune. Lo confermerebbe l’infiammazione esagerata con cui risponde il sistema immunitario. Come si spiega che le cellule immunitarie sono così stordite da non riuscire a svolgere il loro compito (fagocitare cellule indesiderate), ma contemporaneamente così efficaci nel produrre infiammazione? Come possono delle cellule endometriali fuori posto scatenare un putiferio simile? É perché le cellule immunitarie del peritoneo sono ipersensibili ai segnali endogeni di danno? Se così, potrebbe trattarsi di una condizione autoimmune.

Ad oggi mancano le prove per definire l’endometriosi una malattia autoimmune. La ricerca più recente pensa piuttosto che l’endometriosi sia in grado di modificare la funzione di certe cellule immunitarie (macrofagi, cellule Natural Killer e linfociti T) dalle quali dipende l’immunità cellulo-mediata.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *